Categorie

Cavalleria Rusticana

Pietro Mascagni

Belvedere di San Leucio
Sabato 28 luglio 2018, ore 21.00

 

Direttore d’Orchestra | Francesco Ivan Ciampa

Regia | Riccardo Canessa

Maestro del coro | Tiziana Carlini

Personaggi e Interpreti

Turiddu | Diego Cavazzin

Santuzza | Amarilli Nizza

Alfio | Alberto Mastromarino

Lola | Patrizia Porzio

Lucia | Elena Traversi

 

Orchestra e Coro del Teatro municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno

Anno di grazia 1890. Pietro Mascagni, al tempo pressoché sconosciuto, ascoltava al Teatro Costanzi di Roma la prima esecuzione della sua Cavalleria rusticana. L’opera fu travolta immediatamente da un successo fragoroso e assunta dalla storia come termine di riferimento, uno spartiacque per disegnare l’evoluzione del melodramma italiano di fine Ottocento. Comincia così una nuova epoca per il melodramma, il titolo è infatti il manifesto del verismo in musica: il compositore porta in scena per la prima volta spaccati di vita quotidiana e un’espressività portata all’eccesso, basata su sentimenti elementari ma violenti. Cavalleria rusticana affascinò e conquistò il pubblico di quegli anni offrendo un ritratto nitido di un’epoca, l’affresco di una Sicilia quasi di cinematografia che la partitura evoca ad ogni momento, una storia di tragedia e amore che si consuma tra tradimenti e omicidi al sole dell’Italia del Sud. Pietro Mascagni mette in musica un intreccio torbido di temi drammatici che si snodano su una nuova configurazione drammaturgica che punta alla forte suggestione delle melodie cantabili.
Cavalleria-Rusticana-1

Grazie a tutti! / Thank you all #unestatedare18